Cerca
  • Maniola Smart Sensing

Ripartiamo dagli Smart Villages. Prorogato il bando Mibact per borghi e centri storici.

Aggiornato il: mag 21


«Il rilancio della cultura e del turismo in Italia, quando sarà finalmente finita l’emergenza coronavirus, passerà anche attraverso il recupero e la valorizzazione dei borghi e dei centri storici del Sud. Per questo, insieme alla collega Lorenza Bonaccorsi, che ha la delega al turismo, abbiamo deciso di prorogare al 29 maggio la scadenza, inizialmente prevista per il 13 aprile, del bando Mibact da 30 milioni di euro per la selezione di interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Valuteremo poi se sarà necessario prorogare ulteriormente i termini».


Così scrive in una nota il Sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo Anna Laura Orrico, aggiungendo «è importante dare un segnale di attenzione a chiunque sta lavorando alla presentazione di progetti: far capire che siamo consapevoli delle difficoltà che sono costretti ad affrontare in questo momento e concedere quindi loro altro tempo».


Leggi il bando completo: https://ponculturaesviluppo.beniculturali.it/bando-borghi-e-centri-storici/

Innovare per affrontare lo spopolamento

Lo spopolamento dei piccoli centri è ormai sotto gli occhi di tutti. Lo svuotamento dei luoghi interni ha conseguenze rilevanti a livello antropologico, geologico, sociale, economico ma soprattutto costituisce un vuoto di memorie, di rapporti. «Questa parte d'Italia non può scomparire perché se sparisce quest'Italia - avverte il delegato Anci per i piccoli comuni, Massimo Castelli - sparisce il senso della nazione». È necessario il passaggio ad una nuova dimensione dell’abitare e del vivere questi luoghi. Bisogna ripensare le possibili funzioni dei piccoli centri come laboratori viventi di tradizioni e di accoglienza in grado di offrire servizi analoghi a quelli delle città più smart grazie al digitale e alle tecnologie. In queste aree deve essere promosso un nuovo approccio di progettazione di sviluppo locale fondato sull’innovazione e la digital transformation, drivers in grado di innescare processi virtuosi di crescita sociale ed economica.


I 30 milioni messi a disposizione dal Mibact per la valorizzazione dei borghi storici sono un'opportunità da non perdere perché tali borghi diventino luoghi di conoscenza, di studio e ricerca, nonché centri di elaborazione di idee innovative.


Cosa serve allora per promuovere una trasformazione che consenta, al tempo stesso, la conservazione di ogni possibile elemento identitario?


  • vision e capacità della governance pubblica

  • coinvolgimento di importanti partner nel settore tecnologico/digitale e della ricerca

  • partecipazione della comunità locale.


Maniola si propone come partner tecnologico per supportare la trasformazione dei piccoli borghi in centri sempre più smart! Contattaci!

117 visualizzazioni